“Milanera”. Milano a tinte noir (Bookcity)

Gli autori di “Milanera” a Palazzo Morando

La colonna del diavolo in Sant’Ambrogio, il Naviglio Grande con i suoi anfratti ora occupati da bar di grido, la periferia di Quarto Oggiaro, il quartiere di San Siro, tra i cavalli e la nebbia e la poco conosciuta via Bagnera, dove storicamente si certifica essere vissuto il primo serial killer della città. Sono alcuni dei luoghi del cuore, del presente e del passato, dove Gianni Biondillo, Elda Lanza, Marco Polillo e Gianni Simoni hanno ambientato o sognano di ambientare i propri romanzi. La mente del pubblico di “Milanera” domenica mattina viaggia da Palazzo Morando alla scoperta della città dai mille volti, segreta e cosmopolita. “Quella Milano che riesce a incarnare in sé il mistero e il giallo, che sa essere energica e intensa di giorno e di notte” spiega Cecilia, figlia del grande Giorgio Scerbanenco, il milanese di Kiev, padre del detective Duca Lamberti, che con i suoi romanzi ha saputo dare al genere noir un po’ di pepe. E di milanesità. Un invito a camminare e scovare quei luoghi raccontati nei romanzi, lasciandosi emozionare “dalle pennellate di giallo e noir che solo questa città, situata tra inferno e paradiso, sa regalare, con le sue viette anguste non completamente raggiunte dal sole” conclude Simoni.

© SILVIA MOROSI – RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino. Contrassegna il permalink.

Una risposta a “Milanera”. Milano a tinte noir (Bookcity)

  1. Pingback: La Milano della Mala in mostra a Cartoomics | DoMino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...