Piazza Gobetti, nuove targhe corrette

20130214-214310.jpg

“Chi sa combattere è degno di libertà”. Così scriveva l’intellettuale Piero Gobetti in Rivoluzione Liberale. Proprio alla vigilia dell’87esimo anniversario della scomparsa dell’antifascista morto in esilio a parigi, a soli 25 anni, il Comune di Milano ha posato le nuove targhe nell’omonima piazza in zona Lambrate. Dopo oltre mezzo secolo, l’mministrazione meneghina ha corretto gli errori e le anomalie riguardanti il nome di battesimo e la data di nascita. Due le imprecisioni riportate sulle tredici vecchie targhe:  come data di nascita era riportato il 1902 anziché il 1901 e al nome è stata aggiunta una «t» in più, riportando il nome Pietro anziché Piero, con cui l’intellettuale si era sempre firmato e aveva aperto nel 1923 l’omonima casa editrice. Anche la declaratoria è stata modificata, in modo da renderla più adeguata alla complessa figura di Gobetti, costretto a lasciare Torino, città natale, per sfuggire alle ripetute aggressioni squadriste e continuare a pubblicare i suoi scritti. Non più “scrittore e politico” ma “intellettuale liberale e antifascista”, parole che meglio individuano la personalità del giovane che difese a costo della vita la libertà di pensiero, onorando sino alla fine la Patria.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...