Arnaldo Pomodoro. Una scrittura sconcertante

Martedì 9 aprile la Fondazione Arnaldo Pomodoro inaugurerà la sua nuova sede di Milano, in via Vigevano 9. Il primo evento ospitato nella struttura, adiacente agli archivi della Fondazione e allo studio del celebre scultore emiliano, sarà la mostra gratuita “Una scrittura sconcertante”. Fino al 28 giugno verranno esposte le opere che rappresentano la prima stagione creativa dell’artista, dal 1954 al 1960: ventotto rilievi in piombo, argento, bronzo e alcuni disegni. A questa iniziativa seguirà, dopo a pausa estiva, una mostra dedicata a Enrico Baj, pittore milanese, che ne metterà in rilievo non solo l’importante ruolo nel dibattito artistico degli anni ’50 e ’60, con la fondazione del Movimento nucleare, la costituzione della rivista “Il Gesto” e la redazione di manifesti cruciali come “Contro lo stile”, ma anche quello di interlocutore con alcuni grandi artisti e movimenti, da Edouard Jaguer a Marcel Duchamp, da Man Ray a Guy Debord.
“La sfera è una forma magica. La superficie lucida rispecchia ciò che c’è intorno, restituendo una percezione dello spazio diversa da quello reale, e crea mistero. Rompere questa forma perfetta mi permette di scoprirne le fermentazioni interne mostruose e pure”.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...