Primo anniversario: Nasce la Fondazione Carlo Maria Martini. Il ricordo di Monsignor Roberto Busti

Un anno fa, il 31 agosto 2012, moriva al Collegio Aloisianum di Gallarate Carlo Maria Martini. In occasione del primo anniversario della scomparsa del cardinale, arcivescovo di Milano dal 1979 al 2002, la Provincia d’Italia della Compagnia di Gesù ha dato vita alla  Fondazione Carlo Maria Martini. Presentato a Papa Francesco venerdì 30 agosto, durante un’udienza privata, l’istituto ha sede in piazza San Fedele, nel centro della città, a pochi passi dal Duomo.

“La  memoria dei padri è un atto di giustizia”, ha detto il Pontefice. “E Martini è stato un padre per tutta la Chiesa. Anche noi alla ‘fine del mondo’ facevamo gli esercizi con i suoi testi”.

Nel discorso rivolto ai rappresentanti della Fondazione, il Papa ha inoltre ricordato il ruolo di padre Carlo Maria Martini alla XXXII Congregazione Generale dei gesuiti nel 1974, durante la quale si approfondì il rapporto tra fede e giustizia. Martini fu in grado, nonostante le tensioni, di indicare la via per mantenere l’attenzione sulla giustizia favorendo l’unione all’interno della Compagnia stessa e nei rapporti tra i gesuiti e la Santa Sede, a partire dalla prospettiva del Vangelo, dimostrando di essere – come definito da Papa Francesco –

“profeta e uomo di discernimento e di pace”.

Fanno parte del Consiglio d’amministrazione padre Carlo Casalone, in qualità di presidente, e padre Giacomo Costa,  come vicepresidente e, come consiglieri, i monsignor Luigi Testore e i padri Francesco De Luccia e Giovanni Facchini Martini (nipote del Cardinale). I consulenti scientifici sono monsignor Gianatonio Borgonovo e padre Pietro Bovati.  La Fondazione si impegna a raccogliere in un archivio le opere, gli scritti e gli interventi del Cardinale, promuovendone lo studio e approvandone la pubblicazione. Richiamandosi alla lezione di Martini, si impegna poi a sostenere e alimentare il dialogo ecumenico, interreligioso, con la società civile e con i non credenti. Attraverso il suo sito (www.fondazionecarlomariamartini.it), l’ente darà voce alle testimonianze e ai ricordi delle persone che conobbero il Cardinale. La giornata di sabato sarà scandita dalle celebrazioni per il primo anniversario della morte di Martini: l’appuntamento principale sarà la Santa Messa presieduta dall’arcivescovo Angelo Scola alle ore 17.30 nella Cattedrale, alla quale sono invitati i sacerdoti e i fedeli. Monsignor Mario Delpini, Vicario Generale della Diocesi di Milano, ha chiesto a tutte le 1107 parrocchie ambrosiane,  utilizzando l’apposito formulario predisposto,

“di caratterizzare la celebrazione eucaristica vigiliare come momento di preghiera e di suffragio per il Cardinale Carlo Maria Martini, così che anche chi non può essere presente in Duomo, possa sentirsi parte di una Chiesa grata e attenta ai doni che ha ricevuto dal suo magistero e dalla sua testimonianza”.

Il Cardinale Carlo Maria Martini con Mosignor Roberto Busti

Come ricorda sulle pagine del Corriere della Sera Monsignor Roberto Busti, vescovo di Mantova e portavoce per nove anni della Diocesi e di Martini,

«il Cardinale, arrivato da Roma a Milano con una valigia»,

era legato alla città da

«un amore intenso. Credo che l’arrivo in città gli abbia aperto un mondo che neppure immaginava, in cui ha visto incarnato il messaggio di Dio».

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...