La Festa del Riciclo in corso Buenos Aires

Un’occasione per riflettere sul tema dell’ambiente e coinvolgere tutti i cittadini attraverso presentazioni, dibattiti e iniziative. Domenica 8 settembre in corso Buenos Aires arriva la Festa del Riciclo e della Sostenibilità Ambientale.

“Questa festa è un modo per scoprire un corso Buenos Aires diverso, mettendo al centro il tema del riuso: nella città che sta diventando la capitale europea della raccolta differenziata, questo tema diventa ogni giorno più importante”, ha detto l’assessore all’Ambiente e Mobilità Pierfrancesco Maran.

Un esperimento innovativo che

“confidiamo possa ulteriormente valorizzare una grande arteria commerciale sempre più capace, anche in momenti non facili come quelli che stiamo attraversando, di attirare nuovi marchi e quindi di essere più attrattiva”, spiega Gabriel Meghnagi, presidente di AscoBaires e componente, per Confcommercio Milano, del Comitato esecutivo del Duc (Distretto urbano del commercio) Buenos Aires.

Numerosi gli appuntamenti di informazione e riflessione sui temi ambientali durante tutta la giornata. Alcuni esempi?

Muoviti Eco! – alla vigilia della settimana europea della mobilità sostenibile, sarà allestito un percorso tra piazza Oberdan e viale Tunisia per la prova dei veicoli elettrici. Ai residenti che hanno acquistato un veicolo elettrico (auto, moto, bici) e parteciperanno all’iniziativa (previa compilazione del form presente su www.viattiva.it/db/pioniere.html entro il 6 settembre), l’assessore Maran consegnerà l’attestato di Pioniere Milanese della Mobilità Elettrica.

Vivi Eco!prodotti, servizi o anche solo idee, spunti da applicare nella propria vita quotidiana per rispettare l’ambiente e vivere meglio: dal fotovoltaico ai sistemi di termo-riscaldamento, dal design e arredamento eco-sostenibile ai prodotti bio e naturali.

Non Chiamarla Spazzatura! – le realtà che operano nelle diverse fasi del ciclo di raccolta dei rifiuti presentano i loro servizi e i progetti di innovazione su cui stanno lavorando per dare una seconda vita ai materiali di rifiuto. Saranno presenti tra gli altri Amsa, Comieco, il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica e gli altri consorzi del sistema Conai,  mentre lo Ied Istituto Europeo di Design proporrà il progetto CicloCargo per la raccolta dei rifiuti con delle bici specialissime!

Riciclopoli! – Bimbi e genitori potranno giocare, con il supporto di animatori, e divertirsi sui temi del riciclo e dell’energia sostenibile. Metropolitana Milanese sarà presente con il suo “Laboratorio mobile” per coinvolgere i bambini in giochi ed esperimenti che spiegano il percorso che compie l’acqua dal mondo sommerso del sottosuolo fino alle nostre case e analizzare anche insieme ai loro genitori la qualità dell’acqua che beviamo.

RigenerART! – da rifiuto ad opera d’arte – con la presenza di pittori, scultori, designer che utilizzano materiali di recupero per dar vita alle loro creazioni artistiche.

Scarti Party! – l’area mercato della Festa dove una cinquantina di artigiani del riuso propongono oggetti belli, utili o semplicemente curiosi riutilizzando materiali che non avremmo mai pensato potessero essere riciclati: il vinile passa dal giradischi al braccio delle signore trasformandosi in borsa, gli avanzi e i ritagli da vetreria diventano specchi, le cialde del caffè diventano orecchini.

La Festa del Riciclo e della Sostenibilità Ambientale propone anche momenti di informazione e riflessione su tematiche di interesse pubblico. Sul palco allestito nei pressi di piazza Lima il programma prevede al mattino una presentazione da parte di CasaClima sulla bio-edilizia, seguita da quella di Metropolitana Milanese sull’analisi dell’acqua e da quella di Legambiente con eBridge il progetto europeo legato alla diffusione della mobilità elettrica collettiva. Nel pomeriggio spazio alle esperienze virtuose in materia di raccolta dei rifiuti in un dibattito moderato dal giornalista Andrea Di Stefano: Stefano Mambretti della Novamont parla della raccolta dell’umido a Milano e Rossano Ercolini del movimento Rifiuti Zero, recentemente insignito del prestigioso premio internazionale Goldman Price per l’Ambiente  – un vero e proprio Nobel del settore – presenta la sua esperienza di rifiuti zero realizzata con il Comune di Capannori.
Ai momenti di informazione si alternano quelli più leggeri e divertenti: al pomeriggio una sfilata molto particolare di AltRa Moda, in cui gli abiti presentati sono ottenuti dal riutilizzo di sacchi della spazzatura e rifiuti di vario genere e foggia, e per chiudere un curioso concerto suonato dal Manzella Quartet con strumenti interamente realizzati con materiali di riciclo!
Chiuderà la manifestazione, alle ore 20, la proiezione al Cinema Palestrina di Trashed, il film documentario di Candida Brady  con Jeremy Irons cicerone di un viaggio nell’inquinamento nei cinque continenti. Il film è anticipato da un saluto di Paul Connett, lo scienziato americano che è tra i fondatori del movimento internazionale Zero Waste.

Ulteriori info su www.lafestadelriciclo.com

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...