Tofu e grano saraceno: a Milano il menù vegano è un flop

Grano saraceno biologico con crema di zucca e zucchine, insalata di tofu biologico in salsa di soia e banana come frutta. Martedì 2 ottobre i bambini delle mense scolastiche servite da Milano Ristorazione hanno celebrato così la Settimana vegetariana e vegana. Il risultato, però, è stato un flop. E ai bambini non è rimasto che divorare pane e banane. L’iniziativa ha generato molte polemiche e le lettere dei genitori sono finite su tutti i giornali, con un solo grido: “Non voglio che mio figlio mangi vegano”. Alla protesta dei genitori i consiglieri comunali di centrodestra hanno risposto chiedendo le dimissioni dell’assessore all’Educazione del Comune di Milano, Francesco Cappelli, e del presidente di Milano Ristorazione, Gabriella Iacono.
”Il menu’ vegano offerto a 80 mila bambini milanesi e puntualmente finito nei bidoni dell’umido e’ assolutamente la goccia che fa traboccare il vaso – attacca il consigliere e coordinatore ciitadino Pdl, Giulio Gallera -. Ora, se i soldi dei contribuenti milanesi finiscono nella spazzatura, qualcuno   deve assumersene le responsabilita’: chiedo le dimissioni dell’assessore e della presidente di Milano Ristorazione”.
Per l’esponente della minoranza
”i milanesi non ne possono piu’ delle trovate di Pisapia e della sua giunta. Se queste poi portano l’ideologia anche a tavola con un menu’ a base di grano saraceno, tofu e salsa di soia, allora si  arriva  alla  follia. Folle e’ giocare con menu’ eco-chic sulla pelle dei nostri bambini che sono tornati casa digiuni e affamati”, afferma chiedendo inoltre di sapere ”quanto e’ costata la consulenza del celebre chef stellato Pietro Leemann che ha studiato il mirabolante menu”’.
Sulla stessa linea e’ anche Riccardo De Corato (FdI) che definisce la vicenda ”sgradevole” visto che
”ha creato disagio nei bambini, nelle famiglie, nelle maestre e nel personale delle scuole milanesi”. Per questo ribadisce la richiesta di dimissioni e propone ”un’indagine della Commissione Partecipate su tutta questa storia”. Per di piu’, l’ex vicesindaco definisce in generale ”la gestione di Milano Ristorazione penosa e deficitaria: le rette crescono e la qualita’ crolla. I sedicenti menu’ ‘educativi’ – conclude De Corato – mascherano il crollo verticale e sistematico della qualita’ del servizio. Attenzione dunque: non flop vegano, ma flop pisapiano”.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...