L’Inter di Thohir: lui al vertice, a Moratti la carica onoraria

AssembleaE’ durata circa un’ora l’assemblea dei soci dell’Inter che ha portato Erick Thohir alla guida del club come nuovo presidente. Massimo Moratti ha fatto un passo indietro, ma ha deciso di restare vicino alla squadra accettando il ruolo di presidente onorario, senza però entrare a far parte del Consiglio d’amministrazione.
I circa cento soci presenti nella sala del Melià Hotel hanno salutato le parole del presidente uscente con un lunghissimo applauso. Un passaggio storico che mette la parola fine ad una trattativa durata sei mesi. Inizia per l’Inter una nuova era, dopo diciotto anni con Massimo Moratti alla guida. L’azionariato della società, come si legge nel comunicato ufficiale pubblicato sul sito dell’Inter, è composto per il 70% da International Sports Capital, società di Erick Thohir, Rosan Roeslani and Handy Soetedjo e per il 29,5 da Internazionale Holding S.r.l., oltre agli azionisti di minoranza.
Angelomario, il figlio di Massimo Moratti, avrà la carica di vice presidente dell’Inter e lavorerà insieme ad Erick Thohir nel nuovo CdA.

”I nuovi soci hanno insistito affinché io e mio figlio potessimo prendere la presidenza e li ringrazio, ma ci sembrava giusto che loro potessero avere direttamente la carica attraverso cui si esprime l’autorità del club”, ha detto l’ex presidente del club nerazzurro.

Da parte sua, il magnate indonesiano ha espresso apprezzamento per il lavoro del neo allenatore Walter Mazzarri, che

“in questi mesi ha già gettato le basi per un ottimo lavoro, abbiamo massimo fiducia in lui. Lavoreremo duro per costruire un’Inter ancora più vincente”.

Thorir ha conquistato la simpatia dei presenti e dei giornalisti, puntando sulla rivalità con il Milan nel pronunciare le sue prime parole in italiano:

“Chi non salta rossonero è, ringrazio Dio che mi ha permesso di realizzare un sogno”.

AssembleaIl nuovo presidente dell’Inter ha poi continuato in inglese, ricordando di essersi appassionato ai colori nerazzurri negli anni Ottanta quando la Serie A era molto popolare in Indonesia e in tutta l’Asia.

”Oggi è un giorno davvero speciale della mia vita. L’Inter racchiude in sé una splendida storia di passione, una tradizione di vittorie e una forte ambizione al successo. Come ha detto l’indimenticabile Giacinto Facchetti Il segreto di ogni trionfo sta nella propria convinzione”, ricordando l’indimenticata bandiera dell’Inter e della Nazionale.

Thorir si è, quindi, impegnato ad aumentare il numero dei tifosi nerazzurri, aumentino i tifosi nerazzurri”, riportando il calcio ai tempi d’oro. E lanciando una promessa ai tifosi: l’Inter entrerà stabilmente nella top ten mondiale dei Club calcistici. Alla fine dell’incontro, il magnate ha consegnato a Massimo Moratti la maglia numero 18 dell’Inter. Ricordando il numero di anni di presidenza dello stesso Moratti prima del passaggio di consegne.

Assemblea

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...