AMSA: il Comune presenta il nuovo contratto di servizio triennale

È stato definito lunedì 13 gennaio, e sarà ufficialmente siglato nei prossimi giorni, il nuovo contratto di servizio tra il Comune di Milano e la società Amsa per il triennio 2014-2016. Il primo messo a punto dall’Amministrazione Pisapia, con rilevanti novità rispetto al precedente ma costi identici al 2013 (286 milioni di euro all’anno).
Viene, ad esempio, stabilita una maggior frequenza nel passaggio dei mezzi per la vuotatura di cestini e cestoni (600mila in più all’anno rispetto al 2013), insieme alla conferma dell’estensione dell’area di spazzamento (circa 20.000 km in più rispetto al 2012).  Inoltre, la raccolta dell’umido, che entro la fine del 2014 interesserà tutta la città, viene compresa nella quota riconosciuta dal Comune all’Amsa.
Un’altra importante novità riguarda il sistema dei controlli e delle penali, a garanzia della qualità dei servizi.
Ai servizi viene assegnato un nuovo indice di qualità da raggiungere. A titolo esemplificativo, se la pulizia di una strada vale 100 e lo standard minimo da raggiungere previsto dal Comune di Milano è del 95% ci sono tre possibilità: servizio eseguito al 100%, servizio compreso tra 95 e 100% (in questo caso è previsto il lasso di tempo per raggiungere il massimo) o non raggiungimento del 95% (applicazione diretta della penale calcolata per ogni punto percentuale in meno al di sotto dell’obiettivo).
Inoltre, per garantire la piena funzionalità di questo processo, è previsto il “controllo documentale unilaterale”: dipendenti comunali appositamente formati effettueranno riscontri periodici a campione. Se le rilevazioni del personale del Comune saranno differenti da quanto riportato dai report di resoconto dell’attività inviati quotidianamente da Amsa (nel precedente contratto tali report erano solamente periodici), il Comune potrà contestare il disservizio e, una volta accolti i chiarimenti dell’azienda, valutare le eventuali penali da applicare.

Pierfrancesco Maran, Assessore all’Ambiente Comune di Milano, insieme a Paola Petrone, Direttore Generale Amsa e Emilia Rio, Presidente Amsa

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...