Nuovo arresto per strage via Palestro: ordinanza per Filippo Tutino

Filippo Tutino, 52 anni, nato a Caltanissetta, con precedenti per associazione mafiosa, stupefacenti e armi, e’ stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare per concorso nella strage di via Palestro a Milano il 27 luglio 1993. L’uomo e’ recluso nel carcere di Opera per altra causa. In via Palestro, nei pressi del Padiglione di arte contemporanea, un’autobomba esplose causando cinque morti: il Vigile Urbano Alessandro Ferrari, i Vigili del Fuoco Carlo La Catena, Sergio Pasotto e Stefano Picerno, e Moussafir Driss. La strage fu attribuita a Cosa Nostra.
Tutino avrebbe fornito supporto logistico al gruppo di persone incaricate di compiere la strage, avrebbe prelevato Gaspare Spatuzza e Francesco Giuliano alla stazione di Milano ed avrebbe partecipato al furto della Fiat Uno poi fatta esplodere, nonché al trasporto dell’esplosivo e alla sua collocazione nella suddetta auto.
L’ordinanza è stata emessa dal gip del Tribunale di Milano, Anna Laura Marchiondelli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia – Procuratore Aggiunto Ilda Boccassini e Sostituto Procuratore Paolo Storari. Secondo quanto spiegano gli inquirenti, il coinvolgimento di Tutino nella strage è emerso per la prima volta dalle dichiarazioni di Spatuzza, che hanno trovato vari riscontri: tra essi, le attività investigative svolte tra il 2009 e il 2011 dalla Squadra Mobile di Milano e dal Servizio Centrale Operativo su delega della Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, che hanno evidenziato l’esistenza di un legame stretto ed attuale tra Tutino e la famiglia mafiosa dei Graviano, incaricata dai vertici di “cosa nostra” di organizzare le stragi del 1993/1994.

Immagini inedite: 20 anni dopo via Palestro. Milano non dimentica

Via Palestro, una nuova targa per ricordare il ventesimo anniversario della strage

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...