Milanesi vs. Pisani

Prendi una milanese e una pisana. Osservale nel momento esatto in cui, dopo essere corse in piazza Cordusio, in pausa pranzo, si preparano a fare le ultime riprese del loro video… Seguile con lo sguardo quando entrano affamate da Luini per premiare il loro stomaco affamato dopo il lavoro. La prima (io) ordina una focaccia, la seconda (Lucy) una schiacciata. Lo sguardo confuso della commessa accende la curiosità delle due giovani. E la prima diventa così il soggetto di un’intervista lessicale.

Per andare a scuola la prima pensa se prendere il 5 o la 54, la seconda pensa semplicemente a un pulmann. Se pensano a una verdura per cena, la prima pensa ai cornetti. La seconda compra i fagiolini. Per riordinare i vestiti la prima (seppur disordinata) utilizza un ometto. La seconda una gruccia.

Tutto questo, e molto altro, ha animato il pomeriggio di ieri. La conclusione: anche una pisana e una milanese possono capirsi. E sulla brioche, non ci sono dubbi. Quella davvero si chiama solo brioche.

Leggi il post sul blog di Lucia Maffei

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...