Expo 2015, allarme Cgil su personale e fondi per la tutela della salute

“Mancano personale e fondi per garantire la tutela della salute pubblica e i servizi per Expo
2015”, denuncia la Cgil di Milano in vista dell’incontro di lunedì 10 con il prefetto Francesco Tronca, e di mercoledì 12 con i rappresentanti di Regione Lombardia. Scopo dei due appuntamenti è trovare una soluzione e i finanziamenti per risolvere “una situazione drammatica e paradossale”, che è già stata resa nota al Comune e al commissario straordinario dell’evento Giuseppe Sala.
Antonio Lareno, responsabile del progetto Expo per la Camera del Lavoro, parla di

“risorse sempre più scarse in tutti i settori: salute e sicurezza sul lavoro, igiene di alimenti e nutrizione, veterinaria, salute e ambiente, impiantistica, sanità pubblica, vigili del fuoco”.

Durante Expo ci saranno migliaia di manifestazioni pubbliche. Lareno si chiede quindi come

“l’Asl potrà gestire milioni di persone in arrivo a Milano, per non parlare del fatto che per recuperare i ritardi dovuti al maltempo i cantieri lavoreranno praticamente 24 ore su 24?”.

Il responsabile, sottolineando l’aumento dei rischi in vista della grande Esposizione Universale di Milano, conclude

“E’ paradossale che ci siano le risorse, ricavate dalle sanzioni alle imprese inadempienti proprio sulla sicurezza al lavoro, ma la Regione Lombardia le sta bloccando per banali questioni procedurali e burocratiche al contrario di quanto fa la Regione Toscana. Sono 15-16 milioni di euro da usare subito”.

Questa voce è stata pubblicata in Domino e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...