Corte dei Conti Lombardia, inaugurazione Anno Giudiziario: “Pianta corruzione ancora non estirpata”

“Nel corso dell’anno la procura regionale ha intensificato la propria azione di contrasto ai fenomeni di corruzione e concussione nella pubblica amministrazione, che rappresenta un obiettivo prioritario nell’attivita’ dell’ufficio”. Così il procuratore regionale Antonio Caruso ha inaugurato venerdì 21 febbraio l’anno giudiziario della Corte dei Conti.
“Purtroppo – ha detto Caruso – il quadro che emerge dagli accertamenti svolti a fronte delle denunce di danno pervenute appare ancora estremamente compromesso, pur intravedendo all’orizzonte qualche timido segnale di ripresa”. Per Caruso “anche in Lombardia” il “cammino da compiere appare ancora molto ripido e la velenosa pianta corruttiva e’ tuttora ben lungi dall’essere non solo estirpata ma anche piu’ semplicemente ridotta, in modo apprezzabile”. Caruso “in tema di etica e corruzione” ha voluto “citare le illuminanti parole di Papa Francesco, ‘Per il peccato esiste il perdono. Per la corruzione no. Questa ha bisogno prima di tutto di essere curata’”. Sempre sul tema, il presidente della Corte dei Conti Claudio Galtieri nella sua relazione ha sollecitato a “ripensare il sistema dei controlli” preventivi.
“Condivido quanto espresso oggi nelle relazioni della Corte dei Conti, il conflitto di interessi e il cumulo di più incarichi aumentano il rischio di irregolarità e illeciti. Nel nostro Paese purtroppo i fenomeni di corruzione continuano, credo però che non ci sia più quel sistema corruttivo che Mani Pulite aveva smontato. Oggi ci sono singoli episodi di corruzioni che rimangono estremamente pericolosi e su cui bisogna tenere gli occhi aperti e i fari accesi ogni giorno”, ha risposto il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia intervenendo all’inaugurazione. Il ruolo della Corte dei Conti “è sempre più significativo e con il Comune di Milano c’è una stretta collaborazione, anche attraverso pareri preventivi, perché la gestione delle risorse pubbliche sia assolutamente corretta e trasparente. Sottolineo che le relazioni di oggi hanno ancora una volta evidenziato come il comportamento del Comune sia stato sempre corretto e questo conferma la grande attenzione dell’Amministrazione nella gestione dei fondi pubblici”.  “L’aumento dell’attenzione, anche dei cittadini, nei confronti del lavoro della Corte dei Conti è certamente positivo. Questo ha portato ad esempio ad un aumento delle segnalazioni da parte dei cittadini o delle associazioni. Da parte nostra abbiamo sempre operato seguendo la via maestra della lotta agli sprechi e del controllo della spesa, ad esempio nell’ultimo bando per le nomine nelle aziende comunali abbiamo ridotto ulteriormente i componenti dei consigli di amministrazione e i loro emolumenti, fino ad introdurre, nei casi in era possibile per legge, la figura dell’amministratore unico”, ha concluso il Sindaco Pisapia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...