Conto alla rovescia per i saldi: si parte il 5 luglio

Come da tradizione, il via ufficiale alle vendite cade il primo sabato del mese in tutte le principali città, con la sola eccezione di Napoli dove si inizia il 2 luglio. L’allarme del Codacons: “Acquisti in calo, ma riduzione contenuta da bonus 80 euro”.

SALDICon l’arrivo dell’estate arriva anche il momento dedicato ai saldi, che dureranno fino alla fine del mese di agosto. In tutte le principali città gli sconti partiranno il 5 luglio prossimo. Unica eccezione tra i maggiori capoluoghi Napoli, che anticipa a mercoledì 2 luglio la grande corsa agli acquisti.

Il calendario – I primi a partire saranno il Lazio, il Piemonte, la Toscana e il Veneto che daranno il via il prossimo 5 luglio. Il 6 luglio sarà la volta della Lombardia, il Friuli Venezia Giulia e la Sardegna, mentre il 7 luglio i saldi prenderanno il via in Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Emilia Romagna, Liguria, Marche, Puglia, Sicilia, Umbria e Valle d’Aosta.
Fanno eccezione Bologna, Firenze, Ancona, Perugia, Roma, Napoli, Bari, Palermo, Cagliari e Reggio Calabria dove i saldi inizieranno il 5.

Saldi anticipati – Riguardo alla consuetudine di battere sul tempo la concorrenza, da giorni sono cominciati a piovere i richiami alle promozioni anticipate. I saldi 2014 saranno in tutti i casi un banco di prova importante per i consumi: un test sotto il segno del bonus da 80 euro messo in busta paga dal governo. Generando molte aspettative nei commercianti, dopo anni di crollo della spesa delle famiglie.

L’allarme del Codacons – Dal 2008 a oggi i consumi alla voce saldi sono calati di 2,2 miliardi di euro, secondo i calcoli del Codacons. L’associazione dei consumatori prevede, infatti, anche per quest’anno “una riduzione degli acquisti da parte dei cittadini, con una contrazione più contenuta rispetto agli anni passati, grazie al bonus da 80 euro in busta paga introdotto dal Governo Renzi”, tenendo conto delle stime ufficiali sulle tendenze dei consumatori nel periodo di sconti stagionali.
“Il calo delle vendite rispetto ai precedenti saldi del 2013 si attesterà attorno al -8%, con una spesa procapite che non supererà quota 65 euro”, spiega l’associazione.

Il decalogo anti-truffa – Per evitare di incorrere in truffe e finte promozioni, le associazioni dei consumatori Federconsumatori e Adusbef hanno preparato un decalogo di consigli per i cittadini. Ecco alcune attenzioni: verificare prima della partenza dei saldi il prezzo pieno del prodotto che si intende comperare; non fermarsi mai davanti alla prima vetrina; diffidare dalle vetrine tappezzate dai manifesti e conservare sempre lo scontrino quale prova di acquisto.

Leggi il mio articolo anche su Sky TG24, la testata web dove sto svolgendo il tirocinio

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Domino. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...